EVENTI CORRELATI

 


In occasione di ‘Gallipoli in Poesia Festival’, la prima edizione del festival della poesia organizzata dalla città di Gallipoli, le Invasioni Digitali colpiranno il centro storico della Perla dello Ionio.

Fil rouge dell’invasione sarà la poesia: dalle ore 11 alle 14 ogni angolo, ogni scritta, ogni scorcio poetico trovato per le strade saranno raccontati attraverso i social network. #GallipoliInPoesia #InvasioniDigitali e #StreetsOfPoetry

NB: La prenotazione deve essere effettuata ESCLUSIVAMENTE attraverso
questo sito:
http://www.invasionidigitali.it/invasione/streetsofpoetry-invasioni-poetiche-a-gallipoli/

 


Argomento Murales: PierPaolo Pasolini e lu Mmalatrone Il Malladrone lo si può capire e ammirare solo col vederlo da vicino, e magari al lume di candela, come usava un tempo e come capitò una sera d’estate a Gabriele D’Annunzio, il vate, approdato nel porto di Gallipoli il 28 luglio 1895.

L’Associazione Culturale Giovanile Fideliter Excubat è un’organizzazione senza scopo di lucro che da 4 anni promuove la cittadinanza attiva, la diffusione della cultura artistica, letteraria, musicale e dello sport. Inoltre rappresenta uno degli obiettivi principali dell’associazione la riscoperta e la promozione delle tradizioni locali attraverso la realizzazione di eventi e attività formative ed educative. Nel corso degli anni l’associazione si è fatta promotrice di alcuni eventi tradizionali della città di Gallipoli in particolare il Capodanno e il Carnevale di Gallipoli, principali attività artistico-culturali della tradizione locale. Gli eventi sono stato formativi per la crescita culturale e artistica dei soci che hanno collaborato con le realtà più emergenti del territorio per la lavorazione di materiali e strumenti utili a realizzare gli eventi stessi.

In particolare, Fideliter Excubat è composta da 25 soci, alcuni dei quali veri professionisti dell’arte della lavorazione dei materiali tipici del luogo e con esperienze quindi nell’animazione del territorio. Punto cardine dell’associazione è la crescita della propria componente sociale in ambito culturale ma anche lavorativo e legale. Infatti, il gruppo negli anni si è fatto promotore di alcune iniziative nel contesto della lotta alle mafie o comunque all’insegnamento della cultura della legalità.

 


La Pro Loco di Gallipoli partecipa a ‘Gallipoli in Poesia Festival’ nella giornata di giovedì 27 aprile a partire dalle 18:30 presso la Galleria Due Mari al Castello Angioino di Gallipoli. Durante la serata ci saranno le premiazioni degli autori vincitori delle 3 sezioni in concorso (Poesia – Racconti – Fotografia) e menzioni assegnate dalla giuria. La serata sarà allietata da performance musicali a cura degli alunni dell’Istituto Comprensivo Polo 2 e del coro della Pro Loco di Gallipoli, diretto dal maestro Enrico Tricarico.
Pagina Facebook

 


167B/ STREET, spazio di condivisione e produzione artistica da anni attivo nella promozione delle arti urbane, sostiene “GALLIPOLI IN POESIA” nella consapevolezza che solo in un clima di condivisione di pratiche si possa raggiungere un equilibrio culturale e artisticamente innovativo.

Il tempo cambia e con esso anche il modo di vedere e percepire attività di rigenerazione urbana che dall’essere nata in contesti di illegalità diventa oggi processo di significazione di spazi, mezzo e forma per raggiungere l’intimo di ognuno di noi . La poesia, come le arti figurative, sono in grado di coinvolgere emotivamente chi sosta lungo il loro percorso, le parole ci plasmano e ci aprono verso prospettive e punti di vista nuovi.

L’intervento sarà realizzato da CHEKOS’ ART e DAVIDE-POESIA D’ASSALTO, in una collaborazione volta a dar luce alla memoria storica e culturale della città attraverso nuovi linguaggi visivi.

 


Viaggi&Miraggi – Reading poetico per le vie del centro storico
(in collaborazione con l’Ass. Amart Gallipoli).

24 Aprile

Viaggi&Miraggi Puglia, in occasione della manifestazione “Gallipoli in Poesia Festival”, organizza in collaborazione con l’Associazione Culturale Amart Gallipoli, una passeggiata per le vie del centro storico della città bella dove la scoperta dei luoghi sarà allietata dalla declamazione di alcuni versi in rima da parte di scrittori locali. La passeggiata aprirà il festival che vedrà la poesia protagonista nelle strade cittadine dal 24 al 30 Aprile. A passo lento, accompagnati da Eugenio Chietta, ai partecipanti sarà svelato il paesaggio e il patrimonio urbano gallipolino partendo dall’area della Fontana Greca fino a giungere all’Oratorio Confraternale di S. Maria della Purità. Immancabili saranno le incursioni poetiche degli scrittori che prenderanno parte all’esperienza.
Orario di ritrovo: h. 16.00
Luogo di ritrovo: area antistante alla Fontana Greca
Orario di chiusura delle attività: h. 19.30

Luoghi di interesse: Fontana Greca, cinta muraria e bastoni isola di S. Andrea, palazzi storici, case a corte, Cattedrale di S. Agata, Museo Civico Barba, Collezione Coppola, Biblioteca Comunale, Oratorio Confraternale di S. Maria della Purita’.

Incursioni poetiche a cura di: Ada Cancelli (scrittrice e autrice di “Dimmi”); Egidio Catullo (scrittore e autrice di numerose poesie); Pro Loco S. Pietro in Lama (ideatore del progetto “Scrittu te Mie”, una raccolta di poesie in dialetto locale opera dei ragazzi della scuola elementare e media di S. Pietro in Lama, ormai giunto alla sua 5^ e che ha ricevuto tre menzioni speciali al concorso Unpli “Salva la tua lingua locale”); Lino Manca (autore di “Ocra”)
Adatto ai bambini

Costi (da formulare): 10,00 euro per i non soci; 8,00 per gli associati VeM Puglia; 5,00 euro per i minori di età compresa tra i 7 e i 17 anni compiuti; gratis per animali e minori di età compresa tra 0 e 6 anni compiuti

 


“Versi Sciolti” evento che si terrà giorno 30 aprile 2016 in piazza Tellini organizzato dall’associazione culturale Cani Sciolti in occasione della manifestazione “Gallipoli in Poesia” Organizzata dal comune di Gallipoli.
“Versi Sciolti” è un reading d’assalto, senza filtri, un collegamento diretto fra la poesia e la città, dal momento che sarà la cittadinanza a prendere in mano il microfono, a portare la poesia in strada, tutto è strutturato per essere quanto più diretto possibile, attraverso dei piccoli amplificatori portatili e un microfono la cittadinanza sarà invitata a leggere una poesia al centro della città.

“Versi Sciolti” non è però una mera manifestazione fine a se stessa, non si tratta di una semplice Reading, versi sciolti è un messaggio: è il momento che la poesia invada le strade che si imponga negli spazi pubblici uscendo da quelli che sono i suoi spazi di sicurezza, da quelle che vengono considerate come oasi di riparo, la manifestazione vuole creare una sorta di conflitto con ciò che circonda la poesia, l’indifferenza popolare ed imporsi in centro di domenica, attraverso la voce della cittadinanza stessa, è una manifestazione che si pone di mettere la poesia e chi la pratica in una situazione di scomodità perché da essa nasca una nuova voglia, un orgoglio, l’orgoglio culturale e multi generazionale di una popolazione che può, che deve tornare alla ricerca di una bellezza che non sia un’induzione stereotipata della realtà ma un continua rilancio al dubbio, all’incertezza, alla battaglia, per cercare l’ignoto, non per svelarlo ma per osservarlo come un grazioso oggetto di bellezza pura, non per combatterlo, ma per regalarlo perché possa essere esso a lanciare in un infinito moto umano quello che può essere, quello che deve essere la poesia.

Giorno 30 aprile, dunque, combatteremo per l’incertezza, per regalarla alla strada, per far si che la gente possa regalarla a se stessa.