NEWS

Annunciati i finalisti del Primo Premio Poié

Al via giovedì 27 aprile la prima edizione del Festival della Poesia Poié – Le parole sono importanti. La giuria del concorso nazionale di poesia, correlato al Festival, ha selezionato i cinque finalisti: si tratta di Matteo Cotugno, Linda Del Sarto, Fausto Paolo Filograna, Biagio Liberti e Michele Joshua Maggini. Il vincitore sarà designato da una giuria composta dagli studenti partecipanti alla Residenza Universitaria, e il Premio verrà consegnato, durante la serata del 30 aprile, da Milo De Angelis: in palio per il primo classificato la pubblicazione di una raccolta di poesie nella collana “Billie” della casa editrice ‘Round Midnight.

Il Festival pone le basi per un percorso culturale a lungo termine, che si svilupperà continuativamente negli anni futuri, con l’obiettivo di rendere Poié uno dei più importanti festival annuali dedicati alla poesia, coinvolgendo le voci più interessanti della letteratura italiana contemporanea, attive in campo poetico. Il Festival si svolgerà nei giorni 27-28-29-30 aprile 2017 – concludendo l’iniziativa La settimana della poesia (che si terrà dal 25 al 30 aprile 2017) – presso la città di Gallipoli. In particolare, le sedi che accoglieranno le iniziative di Poié saranno: la Biblioteca Comunale Sant’Angelo, il Liceo Quinto Ennio, la Galleria dei Due Mari; ma anche piazze, spiagge, attività commerciali costituiranno i luoghi del Festival.

Ospiti coinvolti, tra scrittori di fama nazionale e giovani autori, dodici poeti: Matteo Greco, Ilaria Caffio, Francesco Aprile, Guido De Simone, Claudia Di Palma, Alessio Fasano, Andrea Cati, Valerio Grutt, Gaia Giovagnoli, Giuseppe Nibali, Anna Ruotolo, Damiano Scaramella. Il primo giorno del Festival sarà incentrato sulla poesia di matrice salentina; il secondo e il terzo giorno porranno l’attenzione sulla più promettente poesia giovane, proveniente da tutta Italia. L’ultimo giorno sarà dedicato a uno dei maggiori poeti italiani, ospite d’onore del Festival: Milo De Angelis, voce tra le più incisive e accreditate della poesia degli ultimi decenni.

Durante le giornate del Festival saranno offerte lezioni laboratoriali, gratuite e aperte sia agli studenti che a tutta la cittadinanza. Inoltre, è stata prevista l’istituzione di una Residenza Universitaria: il Festival, infatti, ospiterà un gruppo di dieci studenti universitari, che parteciperanno attivamente agli appuntamenti in programma e saranno coinvolti in laboratori a loro dedicati. Gli studenti saranno selezionati dai docenti coordinatori del Centro di ricerca “PENS: Poesia Contemporanea e Nuove Scritture” dell’Università del Salento. Al Festival è correlato l’omonimo concorso nazionale di poesia, con iscrizione gratuita.