#lapoesiadeiluoghi

LA POESIA DEI LUOGHI

Con il laboratorio tenuto dal poeta Davide Rondoni il progetto #lapoesiadeiluoghi riparte quest’anno dalla Città di Gallipoli, che in questo modo, ha voluto mettere in risalto la poesia insita nelle sue tradizioni, nei suoi luoghi, nei suoi talenti artistici e manifatturieri, così come nelle sue produzioni.
Come di consueto, il laboratorio di poesia (di anno in anno condotto da poeti diversi per età, provenienza geografica, poetica ed estetica) fa lavorare i partecipanti sui luoghi, sulle persone e simboli della città, partendo da quei luoghi, persone e simboli già fortemente identitari, ma integrandoli a quei luoghi/persone/simboli della quotidianità cittadina su cui, difficilmente, cittadini e turisti fermano lo sguardo.

Lo scopo primo del laboratorio è di estrapolare e mettere in evidenza la poesia che c’è nella quotidianità gallipolina.

In questa edizione, il laboratorio si svolgerà nei luoghi simbolo del centro storico e del borgo nuovo, al fine di solleticare la curiosità della cittadinanza, per renderla partecipe al progetto e farla appassionare ad una tematica, che, nella sua accezione più immediata, sembrerebbe dedicata ad un pubblico dotto, ma che con questa formula per-formativa, diventerebbe accessibile e fruibile da tutti.
Il laboratorio, ideato da Nico Mauro, si terrà a Gallipoli nei giorni di lunedì 24, martedì 25 e mercoledì 26 aprile, con evento conclusivo in serata.
Nelle tre giornate si lavorerà sui seguenti macro-temi:

  • La poesia come esperienza del fare: la parola oggetto quotidiano.
  • Spazio e tempo: la parola come tramite.
  • La poesia e la non poesia.

Per raggiungere e coinvolgere maggiormente la cittadinanza di Gallipoli sarà chiesto ad ogni attività economica che vorrà partecipare a questa innovativa formula di comunicazione del nuovo stato di Gallipoli, di adottare semplici ma incisive forme evidenti di poesia, attraverso testi sulla città stampate su materiale grafico da esporre in vetrina, su semplici tovagliette di carta su cui gustare le specialità dei ristoranti coinvolti o nel modo più immediato di un tovagliolino da banco, dispensato al bar insieme al più classico dei caffè oppure ad avvolgere un dolcissimo “divino amore”.
Questi stessi luoghi, saranno in questo modo caratterizzati da un segno tangibile ad “uso e consumo” non solo dei cittadini di Gallipoli, ma soprattutto per quel folto pubblico che arriva in città da fuori e che è assetato di sempre maggiori informazioni, spunti e coloriture.
In sintesi,”La poesia dei luoghi” è un evento culturale in cui le parole ed i luoghi diventano il sunto di un racconto, di un’esperienza condivisa intorno e dentro la poesia. Davide Rondoni conduce il laboratorio tessendo di luogo in luogo e tra le persone, una rete di parole che non creano spettatori ma protagonisti, in un percorso che avvicina alla poesia in maniera inattesa.

Il programma